Una pizza in compagnia…

Pizza nel week-end! Insomma, siamo italiani e la pizza con gli amici è parte integrante della settimana. Una margherita, o meglio una marinara, con poco olio non sarà certo lo sgarro che eliminato sarà in grado di piallare il rotolino di grasso su cui state lavorando
La pizza, alimento d’eccellenza della cucina mediterranea e amata da tutti, è un piatto a cui difficilmente si riesce a rinunciare anche se si è a dieta. La buona notizia è che si può mangiarla senza ingrassare. Naturalmente, con alcuni preziosi accorgimenti.

– Preferisci le pizze più sottili: una pizza molto sottile rispetto a una più soffice contiene fino a 200 calorie in meno.
– Scegli una pizza vegetariana: ricoprire la propria pizza di salsiccia, prosciutto o wurstel significa fornire al proprio corpo una quantità di calorie molto più elevato rispetto a quello proveniente dalle verdure grigliate. Inoltre, i cibi di origine animale sono ricchi di grassi saturi dannosi per cuore e cervello.
– Chiedi una pizza con poca mozzarella: ne basta metà rispetto alla quantità standard, e risparmi altre 80 kcal.
– Meglio se integrale: perché la fibra contenuta nella farina della pizza ti aiuta ad assorbire meno grassi e meno carboidrati.
Con i nostri consigli, una pizza margherita, con le verdure, sottilissima e senza l’aggiunta di olio sulla superficie produrrà solo 270 kcal, meno di un piatto di pasta al ragù!